martedì 18 settembre 2012

Sentimentalismo? No grazie: meglio la responsabilità.

L'amore è sopprattutto responsabilità, andando oltre all'ideale romantico. Diventare sposi nel Signore responsabilizza la coppia anche per ciò che il loro amore genera (i figli). Una alleanza esige responsabilità: il sì pronunciato è una sfida per la coppia, che sperimenta la grazia di Dio.

La responsabilità è custodire il tesoro della vita dell'altro.

L'amore sponsale è un cammino di libertà, di fedeltà nel tempo, in cui Cristo rimane il modello da seguire.
"Il modo di amare di Dio diventa la misura dell'amore umano" (Deus Caritas Est 11).

La fedeltà è talmente preziosa che ci si scambia un anello d'oro. L'amore di Dio è amore fedele.