domenica 29 settembre 2013

Se Lourdes è vera, è vera la nostra fede. #Messori

Conferenza di Vittorio Messori del 28 Settembre 2013 a Modena presso il convegno de Il Timone.

Immagine in linea 1Nota: A Lourdes, tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858, la giovane Bernadette Soubirous, contadina quattordicenne del luogo, riferì di aver assistito a diciotto apparizioni della Madonna, in una grotta poco distante dal piccolo sobborgo di Massabielle.
Le apparizioni sono riconosciute dalla Chiesa cattolica, che ha anche riconosciuto ufficialmente come miracolose 69 guarigioni, fra quelle che si sarebbero verificate tra gli ammalati recatisi a Lourdes in pellegrinaggio.

Come si intuisce dal titolo del post il libro di Messori su Lourdes e Bernadette, è un libro apologetico.
Nel non credente e nel cristiano adulto, Lourdes evoca superstizione, squallore del commercio circostante, una sorta di fogna del mondo.  Per Messori invece per chi è alla ricerca di ragioni per credere: Lourdes è un dono da sfruttare. E' la madre del Cristo quella che appare, e parla ad una chiesa cattolica.
Lourdes è cattolica. Non è una apparizione anarchica, ma ha subito un riferimento gerarchico. Maria parla alla piccola nel suo dialetto e le dà del voi: "andate a dire ai preti che qui si faccia una cappella e si venga in processione".

La Francia ha sempre mal sopportato il governo "spirituale" di Roma, e una delle poche parrocchie dedicate a San Pietro era proprio a Lourdes. Adesso ci sono quattro cattedrali.
Lourdes è sempre privilegiata da tutti i papi e per Pio IX è una luminosa evidenza.
Inoltre il dogma dell'Immacolata concezione (annunciato appena 4 anni prima), è l'unico dogma che sembra ricevere un "timbro" dal cielo.

Oggi aumenta il numero di persone che pensano alla fede come un self service (Cristo sì ma la Chiesa no).  Lourdes viene considerato come il luogo del l'ultima speranza.  Nelle 18 apparizioni la Madonna non parla mai di ammalati, ma di peccatori : essa appare per guarire la malattia del peccato.  È come una clinica in cui si cura il peccato.  Non è una "fogna " in cui vanno tutti gli ammalati. Bernadette stessa non è stata guarita. 

Occorre recuperare la giusta prospettiva di Lourdes: la salvezza passa tramite Gesù.
Lourdes è il santuario cattolico più frequentato, e il 20% dell'episcopato globale passa da lì. 
Chi va a Lourdes va per fondare la propria fede, non per essere guarito. Le percentuali di guarigione, infatti, sono molto basse. Si parla di 69 casi accertati su mezzo miliardo di persone accorse in 150 anni. Il messaggio della Madonna è un messaggio universale che si può ridurre alla preghiera, alla penitenza, alla solidarietà, ovvero i principi del vangelo. 

Non sappiamo perchè Maria scelga certe epoche e luoghi. Ha scelto la Francia forse perchè all'epoca era un paese molto organizzato e burocratizzato. Di conseguenza a Lourdes furono prodotti tanti documenti e testimonianze: di Lourdes sappiamo tutto.

Non si può certo dire la stessa cosa di Fatima.

Bernadette ha sempre dato una testimonianza granitica . Solo in due occasioni ha vacillato: sei mesi prima di morire ("e se mi fossi sbagliata? "), e durante un interrogatorio ("costretta dai genitori a fare una sceneggiata "). 

Per Messori solo il credente può parlare di queste cose, perchè, se Bernadette ci ha ingannati la nostra fede non cambia. La nostra fede è basata sulla risurrezione. 

Invece, un ateo che pensa che Lourdes sia vera, dovrebbe rinnegare tutto quello a cui ha creduto fino a quel momento. Il vero storico libero è il credente.

Un altro metodo di riconoscimento della veridicità delle apparizioni è l'assenza di novità rispetto al vangelo. Novità sarebbero false, se non addirittura diaboliche.

Un'altra curiosità, è che nel Maggio del 1858 Maria non appare nonostante sia il suo mese. Ad avvalorare la cattolicità di Lourdes è che le 18 apparizioni sono in sintonia con le letture del giorno della liturgia cattolica.

Il mistero di Lourdes ha come pilastro di tutto Bernadette.