domenica 13 luglio 2014

La fede è un atto di coraggio

Dio nessuno lo ha mai visto - Gv1
Beati coloro che pur non avendo visto crederanno - Gv20

La fede è un atto di coraggio. Scaturisce dalla testimonianza degli Apostoli, coloro che hanno visto e sentito. Si sono ritrovati nudi di fronte a Colui che li scrutava dentro, che li interpellava, che li amava. Hanno scoperto una corrispondenza tra la profondità del proprio cuore e il mistero di quella presenza. Persone che si sono trovate di fronte ad un fatto inimmaginabile: la Risurrezione. Persone che hanno avuto paura, hanno tradito e rinnegato, ma hanno confessato la loro vigliaccheria e si sono sentiti perdonati. Persone che hanno testimoniato con il sangue l'autenticità di questa irruzione dell'Eternità nella storia e hanno fatto dell'annuncio della Buona Novella lo scopo della loro vita.
La fede del credente parte dall'annuncio di fede di queste persone e ne ripercorre le tappe: sorpresa, sconcerto, paura, lavoro interiore, lotta e infine gioia. Il cammino della fede è lungo, arduo, difficile perché è un cammino per la vita, e ci vuole coraggio.